PAOLINO
Dizionario Genovese Agricolo contadino
Diçionâio Zeneize Agricolo contadìn


Risultato ricerca:
156 parole tradotte nella categoria Animali (anim)

agnello (anim.) =
piccolo della pecora fino a 1 anno d'età

airone (anim.) = airón, perdigiórni
Ardea major, uccello

allocco (anim.) = òuco, öco
Strix aluco, uccello rapace della famiglia degli Strigidi

allodola (anim.) = grivêa, lödoa, lödoìnn-a
uccello

ape (anim.) = âva, âvia; pl. âve
animaletto volatile che fa il miele e la cera. Bóggio è l'alveare.

ariete (anim.) = aèo, montón
montone (pecora maschio)

asino (anim.) = âze; pl. âxi
baco da seta (anim.) = cochétto
baco delle castagne (anim.) = zânéllo
verme che rode le castagne; anche della farina e altre cose

barbagianni (anim.) = òuco giànco, barbanèlla
allocco bianco (strix flammea), ha il becco bianco-gialliccio; spesso grida nella notte, ha una voce fioca e debole simile a un uomo che russa forte

beccaccia (anim.) = becàssa
uccello dal becco lungo sottile e diritto, che sta solitamente negli acquitrini, simile alla starna

beccaccia di mare (anim.) = òstregànte
beccaccino (anim.) = becasìn
uccello di palude, minore della beccaccia. Ce ne sono di più specie: b. comûne (b. reale o pizzardella), b. da côa làrga (b. a coda larga), b. mazéngo (b. maggiore), b. sordo (b. sordo, il più piccolo del genere)

biscia (anim.) = bìscia
biscione (anim.) = bisción
calabrone (anim.) = gravalón, scâfón, calabrón (it), gron
tipo di vespa, la più grande delle vespe europee e nordamericane.
Da Rapallo mi segnalano moscón rosso

calandra (anim.) = calàndra
Alauda calandra, uccello del genere delle allodole

calandro (anim.) = ciarla
(Anthus campestris) uccello passeriforme della famiglia dei Motacillidi

cane (anim.) = càn
càn barbìn (cane barbone)

cantaride (anim.) = cantàride
coleottero appartenente alla famiglia Meloidae, insetto color verde metallico con riflessi dorati, vive su frassino, sambuco, acero, pioppo; conosciuto già nell'antichità per la produzione della cantaridina, una sostanza usata nel passato come afrodisiaco, antinfiammatorio e anche come veleno

cappone (anim.) = capón
pollo maschio che è stato castrato per raggiungere maggiore peso; è un piatto classico del periodo natalizio

capra (anim.) = crâva; c. sarvæga (stambecco); // caprile (stalla delle capre)
femmina del caprone o becco

capretta (anim.) = cravétta
piccola capra

capretto (anim.) = cravétto
il figlio della capra

caprone (anim.) = bécco
il maschio della capra; // Bécco conténto (cornuto); prov. Santi sensa bécco, Natale meschinetto (Giorno dei Santi senza pollo/tacchino, Natale poverino)

cardellino (anim.) = cardænn-a, cardæn
uccello dell'ordine dei passeri e genere fringuello, che canta dolcemente

cavalletta (anim.) = catainétta
cervo (anim.) = çèrvo
mammifero

chioccia (anim.) = ciòssa (a galìnn-a quande a côva e êuve e a l'alêva i polìn)
la gallina quando cova le uova e alleva i pulcini

chiocciola (anim.) = lumàssa; câgòllo // lumàssa bòuza (l. senza guscio, lumacone); scâ a câgòllo (scala a chiocciola)
cicala (anim.) = çigâa
cigno (anim.) = cìgno; cìgno sarvægo (cigno selvatico)
cimice (anim.) = scìmixa
insetto di color verdastro e di pessimo odore

cinciallegra (anim.) = parisêua, cinciarìn
uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei Paridi, lungo tra 13,5 e 15 cm, piumaggio verdastro sul dorso, con coda e ali grigio bluastre, capo e coda nere, con guance bianche, petto giallo

cinghiale (anim.) = cinghiâle, pòrco sarvægo
civetta (anim.) = çivétta, çiétoa, sbràzoa
uccello

coccinella (anim.) = dêdê, dædæ
invertebrato, rosso a punti neri

colombo (anim.) = cónbo
coniglio (anim.) = conìggio
corvo (anim.) = cröo
uccello

fagianella (anim.) = òtardìnn-a
gallina prataiola, uccello non più grosso di un fagiano, ha il becco grigio scuro, molto comune in Sardegna

fagiano (anim.) = faxàn
uccello selvatico, grande poco meno del gallo

faina (anim.) = foìn
mammifero

farfalla (anim.) = farfàlla
vedere anche farfallina

farfallina (anim.) = farfalìnn-a, parpelétta
diminutivo di farfalla

farfallone (anim.) = parpagión
con questa parola s'intende tutte le specie di farfalle e falene, purché grandi

forbicina (anim.) = tezoiétta, tenagétta
Forficula auricularia, forfecchia o tenaglietta, è un insetto onnivoro


forfecchia (anim.) =
vedi forbicina

formica (anim.) = formîgoa, fromîgoa

formichetta (anim.) = formigoìnn-a
piccola formica; formicuccia

formicone (anim.) = formigón
grossa formica dotata di aculeo, scutérzola

galletto (anim.) = galétto
giovane gallo

gallina (anim.) = galìnn-a; pl. galìnn-e; // g. chi reciùmma (g. che muta, cambia le piume); g. chi ciòssa (g.covaticcia); g. padoànn-a (g.padovana, più grossa); g. d'India o faraonn-a (g.faraona)
prov. Galìnn-a vêgia fa bon bròddo (Gallina vecchia fa buon brodo); A primma galìnn-a a cantâ a l'à fæto l'êuvo (La prima gallina che schiamazza ha fatto l'uovo; il primo che cerca di scusarsi spesso è colpevole); Peâ a galìnn-a sensa fâla criâ (Pelare, spennare la g. senza farla gridare); M'é vegnûa a pelle de galìnn-a (Mi è venuta la pelle di g.: sensazione nel vedere cose orribili); Scrîve comme e galìnn-e (Scrivere come le galline, cioè malissimo)

gallina prataiola (anim.) = òtardìnn-a
Otis tetrax o fagianella, uccello non più grosso di un fagiano con becco grigio scuro

gallinaccia (anim.) = galinùssa
gallina vecchia o brutta

gallinaccio (anim.) = bibìn
tacchino

gallinella (anim.) = galinétta; // g. grîxa (voltolino); g. gròssa (g. acquatica); g. mezànn-a (forapaglie); galétto de marso (upupa)
gallo (anim.) = gàllo; // galétto (gallo giovane); capón (cappone); g. de montàgna (fagiano di monte)
gatta (anim.) = gàtta; // g. di cöi (verme verde che divora i cavoli); èrba g. (erba g.)
gattina (anim.) = gattìnn-a, mignìnn-a
gattino (anim.) = gattìn, mignin;
prov. Fâ i gattìn (Fare i gattini, cioè vomitare)

gatto (anim.) = gàtto; mìgno // g. bardo (g.soriano); g. d'Àngoa (g.d'Angora); g. bîxo (g.bigio, grigio opaco); ronfâ (fare le fusa); g. maimon (g.mammone)
prov. Càzze in pê comme i gàtti (Cadere in piedi come i g.); Quande o gàtto o se spassa e oêge, veu dî che cêuve (Quando il g. si pulisce le orecchie, vuol dire che pioverà); Vende o acatâ un gàtto inte un sàcco (Vendere o comprare un g. in un sacco, dare o dire una cosa per un'altra a una persona senza che questa possa rendersene conto). De Andrè in Creuza de mâ, lo chiama lêvre de coppi (lepre di tegole)

gattone (anim.) = gattón
grosso gatto

gazza (anim.) = bèrta
uccello dei passeri, di color bianco e nero

geco (anim.) = scorpión
piccolo rettile. Scorpione in genovese si dice tàncoa (sf)

ghiandaia (anim.) = gazànn-a
sorta di uccello

ghiro (anim.) =
roditore appartenente alla famiglia Gliridae, lungo circa 30 cm. di cui 13 (circa) di coda, pesa in media 100 gr.

girino (anim.) = bageu
anfibio

grillo (anim.) = grìllo
grìllo cantadô (grillo canterino). Prov. Avéi o g. pe-a câsetta (Essere di buon umore); Avéi di g. pe-a testa (Aver delle fantasie); Formaggio co-i g. (Formaggio bacato, coi vermi); Schittâ comme un g. (Saltarellare)

gru (anim.) = gru; // mancìnn-a (elevatore di pesi)
sorta d'uccello grosso dal collo lungo, che vola molto alto, il corpo è grigio; dorme reggendosi su una sola gamba. Di passaggio in aprile e ottobre

gufo (anim.) = dûgo (g.reale); òuco (g.selvatico)
vedi gufo reale

gufo comune (anim.) = tésta de gàtto
Strix otus, ha due ciuffetti di penne sulla testa, emigra in settembre, ritorna in maggio

gufo reale (anim.) = dûgo
Strix bubo (Bubo bubo), è un uccello rapace, è la specie di gufo più grande con un'apertura alare da 1,60 fino a 2.5 metri, il suo verso si sente di notte; è presente in Italia tranne che in Sardegna e Sicilia

gufo selvatico (anim.) = òuco; g. da tésta gròssa (g.di palude)
Strix aluco, o allocco, ha occhi neri, il suo colore può sembrare la corteccia di un albero; è diffuso in tutta Italia tranne in Sardegna

lepre (anim.) = lêvre
libellula (anim.) = massapræve
cavalocchio, insetto con ali trasparenti

locusta (anim.) = catainétta
lombrico (anim.) = onbrîgo
lucciola (anim.) = ciæbèlla
minuscolo insetto coleottero della famiglia Lampyridae, emette una luce intermittente nella fase di corteggiamento

lucciolato (anim.) = babòllo, barbòllo
bacherozzolo che fa luce come una lucciola, ma non vola

lucertola (anim.) = grîgoa, sgrîgoa, léscioa (Levante)
lumaca (anim.) = lumàssa; // lumàssa bòuza (l. senza guscio, lumacone)
Fâ comme a lumàssa (Fare come le chiocciole, chiudersi in casa)

lumachino (anim.) = lumasìn
anche chiocciolino/a, chioccioletta, lumachetta

lumacone (anim.) = lumasón
lupo (anim.) =
maiale (anim.) = pòrco; pl. pòrchi (porci); // ghìnno, ghìn (fuori Genova)
Anævene, brutti pòrchi (Andatevene brutti porci)

mantide religiosa (anim.) = catænn-a divöta
marmotta (anim.) = marmòtta
merlo (anim.) = mèrlo; // m. pescòu (m.acquaiolo); m.ciapâ (passera solitaria); m.da côa gianca (culbianco abbrunato); m. rêuza (storno marino); m. franco (m.col collare)
uccello della famiglia dei tordi

micetto (anim.) = mignìn; mignìnn-a (micetta)
micio (anim.) = mìgno
voce bambinesca; anche voce con la quale si chiama il gatto. Mignìn Micino, cioè piccolo gatto usato da fanciulli. Mignìnn-a Gattina, micina: voce con cui i fanciulli invitano e carezzano la gatta

montone (anim.) = montón, aæo
mammifero, maschio della pecora

mosca (anim.) = mosca; // pl. mosche
moscerino (anim.) = moscìn
moscone (anim.) = moscón
mucca (anim.) = vàcca
m. cabanìnn-a (cabannina)

mulo (anim.) =
è un ibrido sterile, e deriva dall'incrocio tra l'asino stallone e la cavalla

oca (anim.) = öca; // ôchin de mâ (gabbiano); ö. de spalle néigre (mugnaio, martinaccio); ö. sarvæga (o.granaiola); ö. ciapæa (gabbiano reale)
otarda (anim.) = òtàrda
Otis tarda o starda maggiore, uccello della statura di un'oca

papero (anim.) = öchìn
maschio di oca giovane, uccello

passero (anim.) = pàsoa; //buschin da monti (p.scopina); merlo ciapâ (p.solitaria); p. de pasàggio (p.oltremontana); p. montaninn-a (p.piccola, passerotto); p. nostrâ (p.grossa o reale); p.sarda (p.sàrda)
passerotto (anim.) = pasoêta
uccello

pecora (anim.) = pêgoa; // pêgoêtta (pecorella)
prov. Chi pêgoa se fa, o lô o se o màngia (Chi pecora si fa, il lupo se lo mangia); Gramma/Meschìnn-a quella pêgoa chi no sa avardâ a seu lann-a (Povera quella pecora che non sa proteggere la sua lana). Il maschio della p. è il montone o ariete (montón, aæo), il piccolo fino a 1 anno d'età è l'agnello ()

pecora maschio (anim.) = montón, aæo
montone, ariete

pernice (anim.) = pernîxe
uccello delle dimensioni di un piccione.
Dal diz. Casaccia: Pernixe conbæa ha il becco rosso, tutte le parti superiori color cenerino, la gola bianca cinta ai lati da fascia nera, i piedi rossi, le unghie nere; Pernixe de ganbe rosse ha il becco rosso, il contorno degli occhi nudo e di color rosso, fronte cenerognola, schiena e spalle color marrone chiaro tendente al porporino, gola bianca, petto cenerino-ametistino macchiato di nero, piedi rossi, unghie color carne

pettirosso (anim.) = pecétto
uccello

picchio muratore (anim.) = pitonso de montàgna
Sitta europaea, piumaggio grigio-blu sul capo, sul dorso, le ali e la coda, mentre l'addome è color arancio. Le guance e la gola sono bianche, becco nero, lungo, appuntito

piccione (anim.) = pición, conbìn
uccello

pidocchio (anim.) = pighéuggio
insetto che nasce addosso agli animali e fra i capelli dei bambini; dicesi anche di certi insetti simili che infestano erbe e fiori. Pighéuggio infainòu P. rifatto, villano rivestito, dicesi con disprezzo a chi di vile condizione è salito, per fortuna, in ricchezza e dignità

pidocchio dei volatili (anim.) = pelisón
parassita dei polli

pipistrello (anim.) = ratto penûgo
pollastra (anim.) = pólla; // polànca (p.ingrassata)
giovane gallina

pollastrino (anim.) = polastrétto
dimin. di polàstro

pollo (anim.) = póllo, polàstro
porcello (anim.) = porchétto; // porchetìn (porcellino)
p. d'india (porcellino d'India, animaletto venuto dal Brasile)

porco (anim.) = pòrco; // p. spin (p.spino); lardo (làrdo); coîga (cotenna); strûto (strutto); berödo (sanguinaccio); salàmme (salame); cuàtta (culatello); lugànega (salsiccia); sâsisòtto (salsicciotto); tésta in cascétta (testa in cassetta, soppressata); mondiöla/cóppa (coppa)
Fâ a vitta do beato pòrco (Fare la vita del beato porco, che pensa a togliersi tutte le voglie mangiando e bevendo allegramente);

porcospino (anim.) = riseu
pulce (anim.) = prûxa
pulcino (anim.) = polìn

puledro (anim.) = polêo
il cucciolo del cavallo

puzzola (anim.) = gàtto spùsso
sciô da mòrto, velutìn (fiore da morto o puzzola, Tagetes)

ragno (anim.) = âgno, ràgno
ramarro (anim.) = lagheu
specie di lucertola color verde-chiaro nel dorso

rampichino (anim.) = ranpeghìn
uccello passeriforme della famiglia Certhiidae (Certhia brachydactyla)

rana (anim.) = ræna; // rænetta (ranocchia); rænetìnn-a (ranocchietto); r. da limoìn (raganella)
anfibio. Ræna da mangiâ Ranocchio (r. esculenta); R. da limoìn Raganella (hyla viridis): per somiglianza di suono, è chiamato raganella uno strumento fatto di canna, con una girella a denti, che girando sopra un pezzo mobile fa rumore

rana pescatrice (anim.) = bùdego
pesce

riccio /2 (anim.) = riseu
mammifero

rondine (anim.) = rondanìnn-a
salamandra (anim.) = scilvèstro
sorta di rettile di colore nero lucido sul quale spiccano vistose macchie gialle, somigliante alla lucertola, vive presso le paludi

scarafaggio (anim.) = bagón; pl. bagoìn
insetto

scoiattolo (anim.) = sciórnia, vinværa
scorpione (anim.) = tàncoa (sf)
in genovese scorpión è il geco (vale anche per il segno zodiacale)

serpe (anim.) = bìscia
somaro (anim.) = âze; pl. âxi
starna (anim.) = stèrna
Perdix cinerea o pernice grigia, uccello galliforme della famiglia dei Fasianidi. In Italia si trova nel nord e lungo l'Appennino centro settentrionale

tacchina (anim.) = bibìnn-a
tacchino (anim.) = bibìn; dìndo (in savonese)
gallinaccio

talpa (anim.) = tàrpa, töpo
tarlo (anim.) = càmoa
insetto che si nutre della polpa del legno

tarma (anim.) = càmoa
alcune specie di lepidotteri, le cui larve si nutrono di tessuti come lana, seta e anche cotone

tenaglietta (anim.) = tenagétta
vedi forbicina

topo (anim.) = ràtto
ratìn (topolino)

toro (anim.) = töo
tortora (anim.) = tórtoa
uccelletto (anim.) = öxelétto
uccellino (anim.) = öxelìn
uccello (anim.) = öxéllo
xêuo (il volo); reciàmmo (richiamo); peléuia (strumento per fare il verso degli u.); visco (vischio, specie di colla)

upupa (anim.) = galétto de màrso
uccello tra i più appariscenti diffusi alle nostre latitudini: la colorazione è molto accesa, rosso-arancio con ali e coda a bande bianche e nere, becco lungo leggermente ricurvo e cresta erettile sulla testa

usignolo (anim.) = roscigneu
vacca (anim.) = vàcca
prov. Parlâ latin comme 'na vàcca spagnòlla (Parlare latino come una vacca spagnola: paradosso); Mangiâ o vitéllo inta pansa da vàcca (Mangiare il vitello nella pancia della vacca: mangiarsi il guadagno prima di aver finito il lavoro)

verme (anim.) = vèrme
vespa (anim.) = vèspa
insetto appartenente all'ordine degli imenotteri

vipera (anim.) = vìpera, lìpoa, vìpoa
rettile

vitello (anim.) = vitéllo
bovino maschio di età inferiore ai 12 mesi. V. da læte (v. da latte, animale maschio o femmina di 6-7 mesi di età alimentato quasi esclusivamente con latte)

volpe (anim.) = vórpe, órpe
zecca (anim.) = sécca
specie d'animale fatto come una cimice; sono parassiti ematofagi (che si nutrono del sangue) di molti animali e anche dell'uomo


 Manca qualcosa? Scrivimi!

< Torna alla Ricerca Torna Su ^

HOMEPAGE     CULTURA e TRADIZIONI     GUESTBOOK

Tutti i diritti riservati - PAOLINO 2019-2021